fbpx

La tua infrastruttura informatica aziendale è davvero pronta allo Smart Working?

Per rispondere a questa domanda dobbiamo prima di tutto capire se la tua infrastruttura informatica appartenga a una delle due grandi “famiglie” o a un ibrido:

L’infrastruttura informatica dell’azienda può essere di due tipi (+ un ibrido):

  • Infrastruttura classica (LAN): L’infrastruttura classica significa che tutti i server e i dati dell’azienda sono presenti fisicamente nell’azienda, quindi tutti i collegamenti avvengono tramite rete LAN.
  • Infrastruttura Cloud: L’infrastruttura cloud invece sta iniziando ad essere usata negli ultimi anni, i dati e i server non sono presenti fisicamente nell’azienda, ma sono ospitati presso un fornitore esterno, l’azienda e gli utenti si collegano tramite internet per accedere ai dati e servizi aziendali.
  • Infrastruttura ibrida: Questa infrastruttura solitamente prevede buona parte dei software in versione classica (locale), ma con qualche software in Cloud. Solitamente le applicazioni in cloud sono quelle utilizzate da sempre anche al di fuori dell’ufficio: APP di supporto ai tecnici (vedi RapportiniLavoro.it), oppure CRM, APP di raccolta ordini…

Lavoro a distanza con infrastruttura classica

Quasi tutte le aziende hanno un server fisico presente in azienda in cui sono presenti dati, database, software vari (es: gestionale). La soluzione locale è preferibile per le aziende che vogliono avere pieno controllo delle proprie risorse informatiche.

Per questo genere di aziende, l’accesso da esterno deve avvenire mediante dei protocolli sicuri, la migliore soluzione è quella di utilizzare una VPN. Per farla semplice, una VPN permette a chiunque abbia le credenziali di accedere ad una rete privata aziendale da qualsiasi posto in cui si trovi.

Per mettere a disposizione dei propri dipendenti una VPN è necessario avere un Firewall di ultima generazione e configurarlo correttamente.

Da VPN è poi possibile utilizzare il proprio PC/Notebook personale o Notebook aziendale per lavorare, oppure connettersi in desktop remoto al PC aziendale e lavorare da lì.

Avere una VPN non è sufficiente se poi il server, i dati e i software non sono configurati nel modo corretto.




Cloud

Tecnicamente chi ha un server in cloud è già abbastanza pronto per lo Smart Working, perché i dati non sono in azienda ma si trovano su un server cloud accessibile da esterno.

Le soluzioni in cloud hanno questo aspetto molto positivo. Quindi perché non fare tutto in cloud? O non migrare verso il cloud subito?

  1. Non tutti i software necessari alle aziende sono disponibili in “versione cloud”
  2. A volte si preferisce avere certe informazioni protette all’interno della propria rete interna
  3. Migrare verso soluzioni cloud ha dei costi di migrazione e dei costi di mantenimento superiori alle versioni locali



Voglio un’analisi gratuita della mia infrastruttura per adeguarmi allo Smart Working!

Spunta qui se desideri rimanere aggiornato sulle offerte di BTecno
Ho letto e accetto l'informativa e confermo di essere maggiorenne
[recaptcha ]